Follow by Email

domenica 16 gennaio 2011

Quanto e come spendere

La fotografia è un hobby costoso, inutile negarlo anche se molto dipende dal grado di passione che vi prende e quanto volete migliorare gli scatti.
Il metodo migliore è cominciare per gradi, partendo dalla compatta e salendo poi mano a mano che ci si sente limitati dal mezzo ma attenti a non cadere nel tranello del marketing che vuole farvi credere che sia la macchina fare foto migliori rispetto ad altri modelli. Ricordate sempre che siete voi a scattare, la macchina è solo uno strumento e molti fotografi di fama mondiale utilizzavano anche macchine usa e getta ai tempi della pellicola tirando fuori comunque dei capolavori. Imparate quindi a spremere a fondo le potenzialità di ciò che avete tra le mani. Una compatta vi permetterà di prendere confidenza con le inquadrature, a farvi l'occhio e ad abituarvi a ragionare da fotografo, a guardare oltre la semplice realtà cercando il particolare stimolante nel caos che vediamo quotidianamente. Le macchine hanno ovviamente dei limiti legati alla tipologia di utente per cui nascono, non potrete mai fare servizi fotografici impegnativi come dei matrimoni con una compatta e non potrete ottenere degli sfocati mozzafiato. Ecco, quando avvertirete la necessità di cimentarvi in qualcosa che la vostra macchina, per sue caratteristiche non vi permette di fare, allora sarà giunto il momento di salire di uno step. Probabilmente questo modo di ragionare vi sembrerà più dispendioso rispetto al comprare direttamente una reflex di fascia bassa ma non è così. In primo luogo le dimensioni ed i pesi, una compatta sta in tasca o nella borsetta, non ci si accorge di averla ma al momento giusto ecco che si materializza e vi permette di portare a casa il ricordo, una reflex pesa, ingombra e spesso la gente esce senza perdendo magari delle belle occasioni fotografiche. La reflex poi è solo il punto di partenza con la sua lente in dotazione che basta per iniziare ma che poco offre in più rispetto a quella che equipaggia una buona compatta quindi dovete anche mettervi in testa che se volete risultati buoni dovete subito o quasi subito pensare di acquistare una lente decente che dovrebbe costare almeno quanto il corpo macchina che avete comperato. E se poi scopriste che non fa per voi? Che volete sì fare foto ma senza impegno? Giusto per avere dei ricordi che poi magari non stamperete nemmeno? Una reflex è fatta per stampare le foto ed in un formato che dovrebbe partire da un minimo di 20x15, stare al di sotto di questa grandezza vuole dire avere buttato via i soldi perchè anche un cellulare permette di scattare foto stampabili a 10x15...vedete voi se ne vale la pena...
Se prendete una bridge, quelle macchinone con lente non intercambiabile ma che coprono lunghezze focali enormi potreste vivere felici e fare bellissime foto per tutta la vita, una reflex per coprire le stesse focali in modo decente a livello di qualità ha bisogno di almeno tre lenti zoom con relativi costi ed ingombri. Io quando esco leggero ho dietro il corpo macchina con su un solo zoom e viaggio con 2,5 Kg in spalla, se esco in modo discreto ho dietro lo zainetto fotografico e siamo sui 5 chili di materiale, quando poi voglio avere tutto dietro esco con il borsone e là sto quasi sui 9 chili di peso...non proprio una piuma, valutate voli se avrete la voglia di  muovervi così o no.

Nessun commento:

Posta un commento