Follow by Email

domenica 17 luglio 2011

MACRO RAPIDE CON la XZ-1? SI PUO’!

 

Uno dei limiti delle fotocamere compatte è dato dalla loro relativa lentezza nella messa a fuoco, cosa questa che spesso spinge a non usarle per la caccia fotografica. Ieri mentre mi trovavo dai miei suoceri, nel loro giardino ho potuto notare uno strano insetto, lungo circa due centimetri che volava costantemente spostandosi da un fiore all’altro senza mai fermarsi. Non so che insetto sia, non me ne intendo, so solo che era piccolo, veloce e che sfrecciava tra i fiori fermandosi in aria il tempo necessario ad allungare il becco, succhiare al volo il nettare ed andarsene. Visto che avevo con me la nuova Olympus XZ-1 ho voluto provare a fotografarlo, praticamente certo di non riuscirci e con mio grande stupore non solo la foto è venuta ma anche discretamente bene:

P7160377

Lo scatto è stato eseguito in modalità A a tutta apertura e devo dire che mi convince, non sarà mai come usare il macro sulla reflex ma mi sono dovuto ricredere sulla velocità di messa a fuoco di questa piccoletta.

RECENSIONE-REVIEW ISO OLYMPUS E-5

 

E-5

Di seguito metterò gli scatti eseguiti a tutte le principali sensibilità della macchina partendo dalla più bassa e finendo con la più alta. Per ogni sensibilità ci saranno gli scatti e relativi crop al 100% con tutte le impostazioni possibili del filtro anti rumore: spento, basso, standard, alto. La macchina era impostata su naturale come modalità di scatto, tutti i parametri a zero e f 5.6 usando come lente il 50mm macro f2.

Sperando che possa risultare utile nella valutazione qualitativa dei file generati dalla macchina eccovi gli scatti:

ISO 100 SPENTO

100 spento

ISO 100 SPENTO CROP

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

ISO 100 BASSO

100 basso

ISO 100 BASSO CROP

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

ISO 100 STANDARD

100 standard

ISO 100 STANDARD CROP

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

ISO 100 ALTO

100 alto

ISO 100 ALTO CROP

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

ISO 200 SPENTO

200 spento

ISO 200 SPENTO CROP

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

ISO 200 BASSO

200 basso

ISO 200 BASSO CROP

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

ISO 200 STANDARD

200 standard

ISO 200 STANDARD CROP

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

ISO 200 ALTO

200 alto

ISO 200 ALTO CROP

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

ISO 400 SPENTO

400 spento

ISO 400 SPENTO CROP

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

ISO 400 BASSO

400 basso

ISO 400 BASSO CROP

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

ISO 400 STANDARD

400 standard

ISO 400 STANDARD CROP

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

ISO 400 ALTO

400 alto

ISO 400 ALTO CROP

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

ISO 800 SPENTO

800 spento

ISO 800 SPENTO CROP

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

ISO 800 BASSO

800 basso

ISO 800 BASSO CROP

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

ISO 800 STANDARD

800 standard

ISO 800 STANDARD CROP

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

ISO 800 ALTO

800 alto

ISO 800 ALTO CROP

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

ISO 1600 SPENTO

1600 spento

ISO 1600 SPENTO CROP

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

ISO 1600 BASSO

1600 basso

ISO 1600 BASSO CROP

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

ISO 1600 STANDARD

1600 standard

ISO 1600 STANDARD CROP

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

ISO 1600 ALTO

1600 alto

ISO 1600 ALTO CROP

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

ISO 3200 SPENTO

3200 spento

ISO 3200 SPENTO CROP

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

ISO 3200 BASSO

3200 basso

ISO 3200 BASSO CROP

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

ISO 3200 STANDARD

3200 standard

ISO 3200 STANDARD CROP

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

ISO 3200 ALTO

3200 alto

ISO 3200 ALTO CROP

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

ISO 6400 SPENTO

6400 spento

ISO 6400 SPENTO CROP

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

ISO 6400 BASSO

6400 basso

ISO 6400 BASSO CROP

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

ISO 6400 STANDARD

6400 standard

ISO 6400 STANDARD CROP

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

ISO 6400 ALTO

6400 alto

ISO 6400 ALTO CROP

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 

Bene….la serie termina qui, la E-5 rappresenta un salto qualitativo significativo rispetto alla E-3 per quanto riguarda la tenuta agli alti iso e dei dettagli. Nonostante ciò Olympus rimane ancora un pò in dietro rispetto a Canon e Nikon in questo campo ed anche Pentax fa meglio, merito dei loro sensori leggermente più grandi. Se la ricerca spasmodica degli alti iso puliti non è una necessità primaria la E-5 soddisferà a pieno le esigenze della maggior parte dei fotografi amatori ed anche dei professionisti. La tenuta dei dettagli, la resa cromatica e la buona gamma dinamica della Olympus si apprezzano a valori di sensibilità bassi e medio alti, fino a 1600 iso per intenderci, poi si avverte un decadimento della qualità ma nulla di drammatico. A 3200 iso le immagini sono ancora usabilissime per stampe di dimensioni medie-grandi, a 6400 invece ci si dovrà accontentare di stampe in formato A4 oppure A3 accettando la grana che, se convertita in bianco e nero, darà un risultato molto simile alla vecchia pellicola.