Follow by Email

martedì 5 luglio 2011

RECENSIONE-REVIEW OLYMPUS XZ-1

 
 
olympus-xz-1-camera
 
Nata dall’esperienza fatta da Olympus nel mondo delle compatte e della serie a lenti intercambiabile denominata “Pen”, la XZ-1 si pone da ponte tra questi due mondi, un ponte che unisce gli amatori ai professionisti attraverso la strada della qualità.
La XZ-1 ha un solido ed elegante corpo in metallo, nero o bianco, un sensore 1/1.63" da 10 Mp stabilizzato, uno schermo Amoled da 3” e, fiore all’occhiello, un obiettivo Zuiko 28-112 dalla luminosità f1.8-2.5 .
Proprio l’obiettivo rappresenta la peculiarità di questa macchina che con la sua luminosità si classifica prima della classe tenendo anche conto dell’escursione dell’obiettivo stesso che parte da 28mm ed arriva fino a 112mm equivalenti, valori che permettono riprese dai paesaggi fino al ritratto. Da sottolineare anche l’adozione del processore di immagine TruePic V, lo stesso montato sull’ammiraglia E-5 che è capace di raccogliere il massimo dei dettagli forniti dalla lente Zuiko, un binomio perfetto insomma.
A completare la XZ-1 c’è un piccolo flash a scomparsa non molto potente a dire il vero ma in grado di comandare altri flash Olympus esterni senza bisogno di cavi.
Sul versante software va segnalata la presenza dei filtri artistici targati Olympus che ampliano le possibilità creative direttamente in macchina senza bisogno di passare per il computer.
L’ammiraglia delle compatte Olympus offre il totale controllo da parte dell’utilizzatore, sia esso un esperto che abbia voglia di impostare manualmente tutti i parametri della macchina sia per i principianti che troveranno le scene preimpostate per ottenere da subito immagini di qualità.
Ad ampliare le possibilità del fotografo ci pensa poi la porta di collegamento posta dietro la slitta del flash esterno, attraverso essa si possono collegare molti accessori appartenenti al mondo delle Pen come ad esempio il mirino elettronico ad alta risoluzione, le luci flessibili a led per le macro oppure il microfono stereo esterno di alta qualità per i video.
Ora passiamo ad analizzare la macchina in alcuni dei suoi aspetti con l’ausilio delle prove fotografiche per valutarne la effettiva qualità.
DETTAGLI
Un aspetto che spesso penalizza le compatte è la tenuta dei dettagli fini come ad esempio la possibilità di distinguere i singoli capelli in un ritratto e questo è dovuto principalmente a due fattori: lenti poco risolventi e sensori con troppi Mega Pixel.
La XZ-1 sul fronte della lente non presenta problemi, lo Zuiko come da tradizione è molto risolvente ed inciso e proprio mirando alla qualità dell’immagine alla Olympus hanno deciso, contro corrente, di limitare la risoluzione del sensore reputando 10 Mega Pixel una misura sufficiente ad accontentare gli utilizzi comuni. Personalmente trovo la scelta azzeccata, con questo sistema la Olympus ha risolto diversi problemi, in primo luogo grazie alla lente luminosa non sarà necessario salire con le sensibilità al calare della luce ed in secondo luogo, quando sarà necessario farlo, la presenza di una densità di pixel non eccessiva permetterà la conservazione della qualità.
Questa è la teoria comunque, andremo a vedere le foto per capire se alla prova dei fatti sarà effettivamente così o meno.
Andiamo ora ad analizzare degli scatti ripresi in condizione di buona luminosità per determinare come e quanto la macchina riesca a catturare e restituire i dettagli del mondo che ci circonda.
Questo è uno scatto ad una chioma eseguito all’aperto in zona in penombra :
P7050174
Vediamo un ingrandimento al 100% per valutare i dettagli :
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Come si può vedere i dettagli sono mantenuti ad un buon livello ed i singoli capelli sono ben distinguibili.
Ora vediamo un’altra foto :
P7040013
Ed ora il suo ingrandimento al 100% :
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Anche in questo caso i dettagli sono molto buoni.
 
ALTE SENSIIBILITA’
Come abbiamo detto prima la combinazione tra una buona lente ed un buon processore di immagine abbinata ad una quantità di Mega Pixel relativamente contenuta dovrebbe permettere di contenere il problema del rumore digitale. Va tenuto sempre conto che parliamo di una compatta e che le concorrenti di pari segmento arrivano a sfornare immagini utilizzabili fino a 400 iso per stampe anche in formato A3, per scendere al classico 13x19 a 800 iso per arrivare ad utilizzo web per valori ancora superiori. Vediamo come si comporta la XZ-1 in condizione di scarsa luce sfruttando la luminosità dell’obiettivo. Le foto che seguono sono state eseguite in modalità grandangolare, impostando su f 2 il diaframma ed andando a variare unicamente la sensibilità. Per capirci il soggetto era posto sotto ad una mensola, con un pò di luce che entrava dalla finestra.
ISO 100
P7050134
ISO 100 CROP 100%
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
ISO 200
P7050135
ISO 200 CROP 100%
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
ISO 400
P7050136
ISO 400 CROP 100%
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
ISO 800
P7050137
ISO 800 CROP 100%
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
ISO 1600
P7050138
ISO 1600 CROP 100%
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
ISO 3200
P7050139
ISO 3200 CROP 100%
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
ISO 6400
P7050140
ISO 6400 CROP 100%
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
A mio avviso la resa ad alti iso si mantiene buona fino agli 800, poi decade ed è in linea con le concorrenti, quello che ho notato nell’uso normale è che raramente si superano i 400 iso di sensibilità grazie alla luminosità della lente e qua risiede il vero vantaggio di questa macchina senza contare che potendo usare il flash si ovvia senza grossi problemi alla mancanza di luce.
L’unico neo reale è che se si scatta in jpg non è possibile modificare il filtro anti rumore che seppur efficace potrebbe risultare invasivo a discapito dei dettagli ma si può ovviare a questo scattando in raw e sviluppando poi al pc il file modificando le impostazioni anti rumore.
MENU’
Per chi utilizza le Olympus degli ultimi anni il menù non riserverà grosse sorprese, come per la serie Pen e per la E-5 le principali funzioni della macchina si comandano con la ghiera di controllo a portata di pollice ed il tutto risulta molto intuitivo. Per i settagli della macchina oltre al menù operativo si può accedere al menù classico da cui si possono impostare a piacimento sia i valori relativi a saturazione, contrasto nitidezza ecc… sia quelli relativi alla macchina come data ora e quant’altro si desideri.
Sarebbe stato bello poter avere due tasti fisici dedicati ai settagli di sensibilità ed esposizione ma per mantenere gli ingombri contenuti hanno dovuto sacrificare qualcosa obbligando a passare per i menù.
DISPLAY
Finalmente un signor display, brava Olympus, mi sarebbe piaciuto averne uno identico sulla E-5 ma probabilmente sarebbe costato troppo. Il monitor della XZ-1 è uno schermo Amoled di Samsung, per chi ha familiarità con i cellulari è lo stesso tipo montato su Galaxy S. Questo tipo di display ha diversi vantaggi rispetto ai classici lcd, per prima cosa consumano molto meno corrente a tutto vantaggio dell’autonomia e poi riproducono i colori in modo più fedele. Altra caratteristica di questo tipo di pannello è la resa del nero, gli lcd non riescono a riprodurre un nero scuro mentre gli Amoled sì ed in fotografia avere un’esatta percezione dei colori registrati è molto importante. La risoluzione del display è pari a circa 600.000 pixel, un dato relativo comunque perché la definizione sugli Amoled segue un percorso diverso che sugli lcd.
Il vetro che ricopre il monitor è anti riflesso e questo aiuta in condizioni di forte luce tenendo conto che con il monitor si esegue l’inquadratura, non si riescono ad ovviare a tutti gli inconvenienti del caso ovviamente ma la lettura diventa difficoltosa solo in presenza di luce veramente forte e posta alle nostre spalle. In una situazione del genere avere il mirino elettronico risulta una manna ma visto che costa quasi 300 euro non tutti possono permetterselo…
GHIERA OBIETTIVO
Un’altra chicca di questa fotocamera è rappresentata dalla ghiera posta attorno all’obiettivo. Con essa si eseguono diverse azioni a seconda della funzione di ripresa in cui ci si trova, lavorando in A ad esempio si scelgono i valori del diaframma, lavorando in S i tempi, il tutto con una ergonomia veramente buona perché mentre si tiene la ghiera si da stabilità all’intera macchina.
GRIP
La XZ-1 è totalmente piatta nella parte frontale e questo potrebbe non agevolare la presa, in aiuto al fotografo, se ne avesse bisogno, è però disponibile questo grip che personalmente ho ordinato perché ritengo la presa salda un fondamento imprescindibile per una macchina fotografica. Il costo è di circa 27 euro spedito dall’America, non pochissimo ma guardate il risultato e ditemi se non dona anche un tocco di classe in più alla XZ-1, fosse stato di serie sarebbe stata una manna dal cielo.
rf_xz1_grip
FILTRI ARTISTICI
Io trovo la possibilità di fotografare applicando direttamente i filtri in macchina una comodità di cui difficilmente potrei fare a meno. Nella XZ-1 troviamo i seguenti filtri:
- soft focus
P7050150
- drammatico
P7050154
- pellicola bianco e nero
P7050151
- diorama
P7050153
- foro stenopleico
P7050152
- pop art
P7050149
Io utilizzo prevalentemente i filtri dramma e bianco e nero quando voglio sperimentare foto diverse dal solito e devo dire che anche in questa piccola compatta i risultati sono d’effetto, una comodità in più che male non fa avere a portata di mano.
Va tenuto sempre conto che se si decide di scattare in raw si potranno sempre applicare i filtri in un secondo momento attraverso il programma di gestione fornito da Olympus.
FILMATI
Onestamente questa funzione non la conosco molto, su nessuna macchina fotografica l’ho mai utilizzata ma per qualcuno potrebbe essere importante. La cosa fondamentale è che si possono registrare filmati in Full Hd e cosa ancor più simpatica si possono girare applicando i filtri artistici per dare loro aspetti anche surreali. Per i filmati è disponibile un accessorio da collegare alla slitta flash che consiste in un microfono stereo di alta qualità che a qualcuno potrebbe interessare.
MACRO
Come tutte le compatte con sensore piccolo anche la XZ-1 trova nelle foto macro pane per i suoi denti, si può selezionare la funzione di messa a fuoco macro per una distanza di circa 10 cm dal soggetto o super macro per una distanza di 1 cm e devo dire che la nitidezza e la qualità del dettaglio è molto alta ma metto alcune foto affinché possiate giudicare voi stessi.
P7050141
CROP 100%
OLYMPUS DIGITAL CAMERA

P7050143
CROP 100%
OLYMPUS DIGITAL CAMERA

P7050124

CONCLUSIONI
Tenendo presente che la XZ-1 è una compatta i risultati sono molto buoni per non dire ottimi, le immagini appaiono ben dettagliate e prive di distorsioni e la tenuta alle alte sensibilità è pari alla concorrenza. In merito alla sensibilità come già detto il problema per la Olympus si pone relativamente visto che nell’uso comune non si arriverà praticamente mai a superare i 400 iso, valore in cui il rumore digitale è ben contenuto.
Il prezzo mediamente si aggira sui 450 euro, non pochissimi ma la qualità si paga ed anche se a quel prezzo già si trovano reflex entry level ingombri e pesi non sono paragonabili.
A mio avviso questa XZ-1 è il complemento ideale per chi possiede una reflex perchè permette di muoversi leggeri senza sacrificare le prestazioni.
La XZ-1 è una signora compatta, una macchina da tenere sempre attaccata alla cintura utile in tutte le occasioni.

34 commenti:

  1. ho problemi nelle riprese video.. la messa a fuoco continua è molto lenta quando mi sposto con l'obiettivo e/o zoom.. da cosa dipende?

    RispondiElimina
  2. La messa a fuoco continua nelle macchine fotografiche durante le riprese è un problema comune e deriva dal fatto che i moduli auto focus di queste macchinette sono studiati per dare la massima efficienza con lo scatto singolo. Devi tenere conto che i filmati lavorano a fotogrammi continui e che ad ogni fotogramma la macchina deve rimettere a fuoco il soggetto e non sempre ne deriva un'azione fluida, soprattutto se nel frattempo usi lo zoom o se il soggetto cambia rapidamente posizione. Se può consolarti le reflex nei filmati vanno molto peggio :-) , bisogna sempre partire dal presupposto che queste sono macchine fotografiche, nascono per fare fotografia, i filmati sono un optional messo più per attirare i clienti che non per una reale utilità.

    RispondiElimina
  3. qual'è il settaggio ideale della olympus xz1 (del focus, diaframma, tempi ecc...) per fare video accettabili?

    RispondiElimina
  4. Onestamente non lo so, i video sono un mondo per me incomprensibile sulle macchine fotografiche e non ho mai usato questa funzione. Per deduzione ritengo che il settaggio ideale nei video sia quello di impostare la misurazione della luce con prevalenza al centro, messa a fuoco su punto singolo centrale e tenere il soggetto al centro dell'inquadratura. Questi a mio avviso i settaggi più sensati, io lavorerei in P nei filmati perchè è l'impostazione che garantisce l'equilibrio migliore tra luminosità dell'obiettivo e luce ambiente mantenendo una profondità di campo alta per avere maggior fuoco.

    RispondiElimina
  5. La velocità dell'autofocus della xz-1 come è?
    Grazie

    RispondiElimina
  6. La velocità è ottima come in quasi tutte le macchine di questo tipo, complice anche il fatto che l'elevata profondità di campo rende difficile il fuori fuoco clamoroso. Ho provato qualche volta l'auto focus con la funzione che aggancia il soggetto e se lo spostamento non è repentino in effetti gli sta dietro. Ovviamente non è una macchina per caccia fotografica, dato che si rileva anche dallo zoom poco esteso, ma nell'uso quotidiano l'auto focus non dà segni di incertezza ed in caso di scarsa luce entra in funzione il piccolo led arancione di supporto.

    RispondiElimina
  7. E' vero che esiste una versione "normale" ed una versione inglese ( UK version)? In tal caso che differenze ci sono? Per me è importante saperlo poichè vorrei adottarla per foto-sub ( sono andato avanti per 15 anni con Nikonos IV-V, ma ormai... sigh-sigh... anche qui devo passare al digitale) e quindi dovrò scafandrarla con una Ikelite 6139.01 dedicata.Capisce anche Lei che se cambia qualcosa nella posizione dei comandi sono fregato... Ho visto in siti vari su Internet varie buone offerte ed in alcuni casi si specificava trattarsi appunto di UK version...
    Sperando che possa alleviare le mie ansie o darmi indicazioni su a chi altri rivolgermi, La ringrazio anticipatamente e porgo i miei migliori Auguri per un 2012 ricco di "scatti" unici...

    RispondiElimina
  8. Buon giorno, le posso assicurare che non ci sono differenze costruttive, ho anche controllato il sito Olympus Uk per scrupolo e riporta gli stessi accessori di quello italiano tra cui gli involucri per sub come il PT-050. Probabilmente quando citano che è una versione inglese o si riferiscono al fatto che è destinata unicamente a quel mercato per motivi di promozioni oppure perchè, ma è solo una remota ipotesi, potrebbe avere il menù solo in inglese. Io le posso dire che ho comprato spesso dall'Inghilterra per risparmiare e non ho mai avuto problemi e che a livello costruttivo le XZ-1 sono identiche a livello mondiale, l'unica differenza che potrebbe riscontrare risiede nel tappo copri obiettivo che sembra essere stato sostituito con un nuovo tipo che si apre a petalo ma sarebbe poco influente in quanto lo dovrebbe comunque rimuovere per inserire la macchina nella custodia impermeabile.
    Nel caso volesse ulteriori conferme può scrivere alla Olympus a questo indirizzo: assistenza@olympus.it , può dire loro che partendo per l'Inghilterra probabilmente acquisterà lì la macchina e se è compatibile al 100% con la custodia che ha già acquistato in Italia.

    RispondiElimina
  9. Salve, ho questa macchina da un paio di mesi.
    La ripresa video risulta impossibile dato che la macchina cerca in continuazione il fuoco è un problema che si può verificare in molti filmati presenti anche su Youtube.
    Un problema a mio avvisto fastidioso è l'incredibile viraggio al rosso del display che falsa pesantemente la percezione dei colori dello scatto.
    Altro problema, a mio avviso, è la poca efficienza del flash in foto interne. Ho avuto macchine più inferiori che lavoravano molto meglio. La macchina tende a virare pesantemente sul rosso, il flash è poco efficiente e spesso l'esposizione non è corretta.
    Diciamo che è una macchina da usare all'aperto ma per quello che costa potrebbe almeno comportarsi decentemente nell'uso con il flash e nelle riprese video.
    Saluti

    RispondiElimina
  10. anche io sono stato inizialmente deluso del bilanciamento del bianco automatico, il colori erano troppo caldi per i miei gusti. Ho risolto impostando una correzione manuale alle impostazioni del WB: A=-7, G=-3. I colori adesso sono piu' freddi e personalmente molto piu' piacevoli. Comunque scattando in JPEG+RAW si risolve tutto in in attimo tramite il SW in dotazione

    RispondiElimina
  11. qualche consiglio per i video. Impostando la messa a fuoco manuale con uno dei programmi PASM si ottiene il fuoco fisso anche sui video e questo puo' essere sfruttato in questo modo:
    Impostare la modalita' di scatto CUSTOM con fuoco manuale mentre tenere la modalita' autofocus nelle impostazioni PASM. Quando si vuole fare il video impostare su M e prendere il fuoco (pressione sasto di scatto a meta'), una volta preso il fuoco ruotare la rotella su C (custom) che fa l'impostazione del fuoco fisso e poi far partire le registrazione del video. Se non ci cambia troppo la distanza dal soggetto il risultato e' migliore rispetto al continuo fuori fuoco che si manifesta con i video con autofocus attivato. L'operazione non e' troppo fastidiosa, ogni volta che si vuole far partire il video si deve ruotare su M e prendere il fuoco poi ruotare su C e far partire il video. Per me non eè malaccio...

    RispondiElimina
  12. ciao ragazzi,
    una info...ho acquistato la xz-1 la scorsa settimana, ma DELUSIONE.
    Di sera, in condizioni di scarsa luca, sullo schermo compaiono delle vistose strisce viola in corrispondenza della luca....quando si scatta, poi le strisce scompaiono, ma nei video no.

    Avete lo stesso problema, o è un difetto della mia fotocamera?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche la mia presenta questo difetto, solo in riprese corrispondenti a forti fonte luminose, come ad esempio le luci led dell' albero di natale, vedo delle strisce sul display ma non nelle foto mentre nelle riprese video si.

      Elimina
  13. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  14. Ciao,
    la mia nniente strisce, e non presenta difetti come macchina fotografica, anzi, direi che e' possibile ottenere immagini veramente eccezionali, purtroppo (come gia' scritto)non e' la stessa cosa per i filmati, il continuo fuori fuoco e' inaccettabile, al punto di rinunciare ad effettuarli, pensavo che la versione firmware 1.4 migliorasse i filmati, ma nulla...!!!
    Saluti a tutti

    RispondiElimina
  15. La domandache mi viene in mente, stiamo grosso modo sulla stessa fascia di prezzo, è un confronto tra la Olympus zx1 e la Canon S100, sulla carta quest'ultima offre un grandalo 24mm e un tele 120mm, una escursione veramente ottimale, gli stessi controlli manuali della ZX1 (esposizione, diaframma, ghiera sull'obiettivo) ma non trovo molte prove fotografiche in giro. La piccola Canon monta un sensore relativamente piu' piccolo, in teoria peggiore, però si tratta di un CMOS che, per esperienza personale su una piccola ed economica Richo CX3, offre grandi vantaggi in condizione di scarsa luminosità, inoltre la canon monta un obiettivo sebbene non alla pari del Olympus pur sempre con f2 dunque ben luminoso, per il poco che capisco la minor luminosità (2 invece di 1.8) dovrebbe essere assolutamente compensata e superata dal tipo di sensore che è un CMOS invece del CCD della Olympus zx1. La cosa più appetibile riguardo alla Canon S100 (anche se non amo le sue forme, né il marchio) è la copertura dell'ottica dall'equivalente 24mm fino a 120, decisamente il massimo per street foto ma anche per qualche bel ritratto, giocando sulla gestione manuale del diaframma e dunque della profondità di campo. Vorrei però qualche parere più esperto per confrontare meglio la ZX1 con la S100, Fermo restando che la ZX1 della Olympus pare piu' affascinate, in termini tecnici e di prestazioni potrebbe rivelarsi però migliore, o comunque più adeguata, la S100 della Canon..... (adriasko.a@gmail.com) Non entro qui nel merito del fascino di una rispetto all'altra, tra le due la piu' interessante risulterebbe... la x10 della Fuji :-) Ma in realtà stiamo sempre girando intorno a sensori con caratteristiche non troppo dissimili, e ad ottiche in tutti i casi adeguate, credo.

    RispondiElimina
  16. La Canon S100, da poco in commercio, è qui descritta nel link che allego, pare veramente molto interessante nonostante il suo aspetto da piccola http://www.imaging-resource.com/PRODS/PS100/PS100A.HTM# un sensore di poco più piccolo della ZX1 Olympus, ma 12 anziché 10 mega-pixel di risoluzione, una luminosità di f2 appena inferiore ma sempre ottima, ma sul tele le cose peggiorano in termni di luminosità (è il compromesso per le sue ridottissime, forse troppo piccole dimensioni, ma ci si puo' accontentare di usare il tele in condizioni di buona luminosità), il sensore è di tipo CMOS pertanto assai piu' sensibile in condizioni di poca luce. Le macro partono da 3 cm invece che da 1 cm come per la Olympus zx1, questo è certamente un punto in meno, se parliamo di macro a tre cm con un 24 piuttosto che a un cm con un 28 mm ci allontaniamo e parecchio dall'oggetto. Infine i controlli manuali e la ghiera sull'obiettivo paiono corrispondenti, offre in piu' la funzione HDR dove si fondono tre scatti separati per ottenere un miglior rendimento cromatico e di luminosità, infine non sono riuscito a capire se, come credo la ZX! anche la Canon S100 offre la possibilità di scatti di tipo panoramico mettendo in fila tre differenti scatti grandangolari. Per finire il discoros pare che in termnii di riprese video sia migliore la Canon S100, a differenza della ZX1 non offre possibilità di espansione, mirino esterno ecc. ma è vero anche che montare queste espansioni alala zx1 costa come comprarne un'altra.... Sarebbe interessante offrire una comparazione con test eseguiti simultaneamente in uguali condizioni.

    RispondiElimina
  17. Per la canon direi cge le considerazioni da fare sono varie, ha un sensore un pelo più piccolo e con più mp, questo va a vanificare un eventuale migliore resa del cmos rispetto al ccd. Di sicuro canon ha dalla sua un processore di immagine in grado di eliminare in modo dignitoso il rumore digitale ma i iracoli non li fa nessuno e nelle compatte sfido chiunque a trovare una macchina che oltre gli 800 iso restituisca buone foto. Di contro la canon è più buia sia in grandangolo che in tele e quindi a parità di condizioni costringerà a salire prima con gli iso e, cosa importante sui sensori così piccoli, avrà un minore effetto sfocato per i ritratti a tutte le lunghezze focali. Onestamente la scelta io la farei in base ai gusti personali più che alle specifiche tecnche che, ti assicuro, in questo segmento lasciano il tempo che trovano perchè con sensori così piccoli la qualità si ha comunque solo a bassi iso e ottima luce. Se il lato video fosse per te importante invece mi sento di consigliarti canon a occhi chiusi, la olympus in questo ambito con la xz1 fa pena...

    RispondiElimina
  18. ti ringrazio, in pratica come fotocamera mi stai dicendo che si fanno migliori scatti con la zx1, peccato davvero non sia un 24, xché un 24 è parechhio piu' utile in giro. Va anche detto che un buon 28 è un'ottima cosa, e se poi la macchina offre la possibilità di fare qualche bel ritratto e buone macro, bhé , ci siamo. il video è solo un di + e non è necessario. rimane solo un problema: il prezzo: tutte queste fotocamere costano veramente TROPPO !!! questo è il problema, un po' per la minore fetta di acquirenti interessati, la massa si butta + facilmente sulle superzoom capaci di tutto pure di fare i frullati ma con poca anima e senza scatti indimenticabili, un po' xché il business permette questo, ma i prezzi sono almeno in italia abbastanza proibitivi... :-( la zx1 trovandola vicino ai 300 € sarebbe interessante. tra qualche mese, dopo che ha compiuto piu' di un anno costerà meno, e magari uscirà una sorella con obiettivo che parte da 24 e con sensore CMOS :-)

    RispondiElimina
  19. riflettendo ancora sulle scelte possibili, per avere una compatta che soddisfi almeno alcune delle esigenze e del piacere di fotografare, valutando le attuali presenti e il rapporto qualità-prezzo, ritengo che la zx1 Olympus offra qualcosa in piu' rispetto alle altre, naturalmente la Fuji x10 è + (ma a parte l'aspetto è assai meno della sorella maggiore x100, davvero interessante), ma molto + pure il suo costo. La xz1 Olympys infatti nonostante i prezzi dichiarati si può trovare con un poco di pazienza in rete a circa 330 € e , per l'idea che mi son fatto, non dovrebbe deludere le aspettative.

    RispondiElimina
  20. Per il prezzo hai perfettamente ragione, questa tipologia di macchina costa quanto una reflex entry level e possono portare un possibile acquirente a pensare che, se costano così, avranno anche una resa finale simile ad una reflex. Purtroppo le cose non stanno così, anche la migliore delle compatte ha una resa che se paragonata ad una sorella maggiore fa piangere per i soldi spesi e lo dico senza problemi, io ho acquistato la xz1 a complemento di un corredo fotografico e sapendo che i suoi pregi non stavano nella qualità assoluta del file finale ma in altri aspetti. Una macchina così va presa se si vuole una resa migliore rispetto alla norma delle compatte, se si vuole compattezza e trasportabilità ma bisogna aver ben chiaro in mente che in nessun caso possono competere con macchine che costano uguale ma che appartengono ad una classe superiore grazie a sensori di grandi dimensioni. A mio avviso oggi come oggi poi con macchine come la Olympus pen mini prendere una compatta da 400 euro ha ancora meno significato, va infatti ricordato che le lenti possono essere sì luminose in queste compatte ma la profondità di campo è elevatissima e una lente kit di qualsiasi micro 4\3 rende uno sfocato migliore e, grazie alla maggiore propensione a salire con gli iso, non ha problemi in condizione di luce scarsa. Io ultimamente sconsiglio di spendere più di 300 euro per una compatta ( ancor meno per una ultra zoom...) e suggerisco piuttosto di orientarsi verso le soluzioni mirrorless che offrono sensori migliori, prezzi che partono dai 500 euro e comunque la possibilità di estendere in senso qualitativo la propria fotografia acquistando lenti buone. In negozio ho visto una epl2 a 299 euro con lente standard...un prezzo irrisorio per una macchina che ha molto da dire, oppure ci sono le varie panasonic o samsung o nikon con le loro proposte senza specchio che in ogni caso rappresentano un salto qualitativo elevato per chi volesse migliorare arrivando dal mondo delle compatte.

    RispondiElimina
  21. in finale, la olympus xz1, tra l'altro si trova a prezzi sempre un poco migliori girando in rete, il prezzo minimo è sui 320 €, mentre alcuni hanno la sfacciataggine di proporla a oltre 440 € (veramente troppi) si colloca a questo punto ai primi posti tra le compatte...la blasonata Fuji X10, dall'aspetto super bello, ha un fastidioso difetto a livello di sensore, ora ammesso dalla stessa casa costruttrice: http://www.dphoto.it/201203203317/fuji-finepix/fujifilm-ammette-difettoso-il-sensore-delle-x10-e-x-s1.html (incredibile non se ne siano accorti prima), mentre per la Olympus xz1 pare non ci siano sorprese negative, il suo unico neo riguarda la parte video in movimento, a parte non essere un full-ha i video sono veramente limitati pare, e l'audio pessimo. Ma come macchina per fare foto i test di DPreview http://www.dpreview.com/reviews/OlympusXZ1/9 per eseempio, su scatti standard a parità di condizioni la pongono alla pari, e pure al di sopra (vedi test comparabili tra i diversi modelli) di diverse 4/3 a ottiche intercambiabili (molto meno luminose della piccola Oly xz1). Dunque, trovandola non oltre i 330 € la scelta giusta pare ben delineata.
    I tecnici di Dpreview, che hanno fatto una bella ricerca comparando test di ogni modello di rilievo in commercio, dicono: la XZ-1 ha una apertura con un diametro di 9,6 millimetri a 112 millimetri equivalente, che confronta favorevolmente alla massima apertura 9,8 millimetri a 83 millimetri equivalente di un tipico APS-C 18 - 55 F3.5-5.6 lente kit.... Inoltre, significa che la XZ-1 dovrebbe dare un maggiore controllo sulla profondità di campo di un kit Micro Four Thirds lenti, con 7,5 millimetri a 84 millimetri equivalenti.

    RispondiElimina
  22. Non confondiamo pdc e luminosità le due cose sono legate ma vanno prese in base alla grandezza del sensore. Per la xz1 la pdc a 1.8 è la stessa di una lente 3.5 di un kit 4/3 mentre la luminosità permette tempi più rapidi o iso più bassi. Per la qualità del file posso essere d'accordo a iso bassi e ottima luce, in altre condizioni invece la differenza dovuta alla grandezza del sensore si vede invece soprattutto nella tenuta dei dettagli fini.

    RispondiElimina
  23. http://www.amazon.com/gp/customer-media/product-gallery/B004HO59LK/ref=cm_ciu_pdp_images_0?ie=UTF8&index=0 una bella raccolta di immagini scattate con la XZ1: indiscutibile qualità artistica dei risultati! la rivale Canon s100 ai test risulta piu' efficiente agli alti iso, ma la enormemente maggiore luminosità delle sue lenti della XZ1 faranno sì che sia assai raro salire di ISO, certo: un sensore cmos ad alta sensibilità avrebbe forse migliorato le cose, rimane cmq che, allo stato, pare la migliore fotocamera compatta tra tutte quelle in commercio, decisamente superiore pure alla rinomata Fuji X10, (risultata difettosa nella gestione dei pixel sul sensore che disperde segnale luminoso in presenza di forti fonti luminose come ad esempio riflessi forti o lampade, generando intollerabili aloni...). Chiaramente una reflex o mirrorles con ottiche di qualità è un'altra cosa, ma salgono sia i prezzi (specialmente per le ottiche) sia l'ingombro. Restando in tema di compatte questa a detta delle prove di fotografi attenti, e di test rigorosi risulta essere allo stato la migliore.

    RispondiElimina
  24. aiutooooooooooooooooooooooooooooooooooooo ho comprato la olympu s xz 1 venerdì e la voglio già buttare dalla finestra.............sto provando a fotografare dei libri a distanza di due metri e mi vengono sfuovcati !!!!!!!!!!!!!!!!!!perchè????
    aiutami ti prego posso contattarti da questo forum o è meglio da qualche altra parte ...sono disperata già ho rinunciato ad uno zoom più alto per la "qualita" e la luce ma dove stanno???????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la XZ1 spesso usa tempi di esposizione lunghi anche se e' attivato il flash, questo mi ha comportato foto mosse e con bilanciamento del bianco troppo "caldo".
      Ho trovato la soluzione semplicemente usando lo scatto in priorita' tempi impostando 1/200sec. La macchina supporta anche tempi inferiori e non c'e' degrado sulla corretta esposizione perche' il flash ha durata molto inferiore del tempo di apertura dell' obiettivo quindi con tempi 1/200 eviti il mosso ed eviti che la luce ambientale falsi la corretta esposizione del bianco (tempi brevi vuol dire che la luce catturata e' essenzialmente solo quella del flash e non quella ambientale che nel mio caso mi falsava il bilanciamento del bianco).
      Spero possa essere utile

      Elimina
  25. Tempi di scatto e lunghezza focale?com'è la luce? mi viene il dubbio che sia più mosso che sfuocato,può essere anche un esemplare difettoso...dammi i dati di scatto,modalità,tempi e diaframmi,tipo di messa a fuoco? mi sembra impossibile che non metta a fuoco una libreria a due metri di distanza.

    RispondiElimina
  26. grazie per aver risposto ...mi tranquillizza aver preso contatto con qualcuno che conosce questa fotocamera purtroppo adesso non ho la macchina con me ma a pomeriggio invio tutti i dati anzi vorrei inviare anche le foto ( come faccio ad inviare anche le foto ?) grazieeeeeeeeeeeeeeee

    RispondiElimina
  27. Se vuoi mandamele via mail a: thomas.lucchetti@gmail.com così cerchiamo di risolvere il problema.

    RispondiElimina
  28. devo fare ulteriori prove, ma pure a me la bella xz-1 "limited edition" lascia a desiderare sulla messa a fuoco, o micromosso che sia. pare che il difetto si presenti di più in interni, anche con abbastanza luce, forse si presenta di più con luce fluorescente-neon,e per ora ho fatto solo prove usando l'impostazione a priorità di diaframmi, ma pure a diaframma apertissimo is presenta il problema, devo dire però anche che impostando la macchina in iauto l'inconveniente non si presenta. in generale pare presentarsi di più nella media distanza, per esempio per fare un ritratto da alcuni metri, usando priorità diaframmi sebbene il quadratino verde compaia sul volto il soggetto risulta facilmente fuori fuoco, mi pare anche che facendo fuoco con la macchina in verticale e poi addrizzando il quadro migliori, sarebbe in tal caso solo un problema di messa a fuoco, ho impostato per lo più iso automatico, ed esposizione ponderata al centro. proverò a fare altre prove appuntandomi i dati di scatto e inviando i risultati....

    RispondiElimina
  29. manderò raccolta foto al più presto, ma dalle prove che facevo pure ier sera, e stamani, sia con luce di interni che con luce solare, mi pare decisamente che: con impostazione priorità diaframmi, sia a diaframma aperto che chiuso, la messa a fuoco sulla media distanza sia poco precisa, ovvero non rientra facilmente nel quadratino verde dove dovrebbe corrispondere il puntamento di messa a fuoco, spesso dunque il soggetto risultarà sfuocato e la messa a fuoco corretta invece sarà all'infinito. se però proviamo a fare il medesimo scatto con le impostazioni iauto, o con i vari filtri, in automatico, tutto va benissimo, perfetta centratura della messa a fuoco sul soggetto, possibile gestione del diaframma agendo sull'opzione "sfocatura", sia esso evidente e corposo, sia esso per esempio una ringhiera di un terrazzo a 6 metri da noi (con la modalità AF a priorità di diaframmi non c'è verso di Beccarla! la cosa curiosa è che gli scatti ad esemipo della ringhiera erano con tempi e diaframma simili, se non identici, a quelli fatti a priorità di diaframmi, dunque niente che puo' riguardare l'ottica, semmai un problema di software, di firmware, il mio è aggiornato alla ultima versione, o qualche altro aspetto di settaggio. mi pare che il problema persiasta sia con la esposizione esp che ponderata al centro. sto utilizzando come impostazione del fotogramma 4:3, come risoluzione la prima a seguire del RAW dunque LF. Non mi vengono in mente altri parametri. certo è un peccato che la messa a fuoco "manuale" sia così scomodamente sulla inutilizzabile ghiera posteriore. grazie per ogni consiglio.

    RispondiElimina
  30. buongiorno a tutti, sto spendendo ore alla ricerca di qualche informazione utile alla soluzione del problema video (autofocus) della XZ1. Speravo di trovare buone news riguardo al FW 1.4 ma anche sotto questo aspetto non ho sentito notizie incoraggianti. C'e' qualcuno che e' riuscito a risolvere in qualche modo che non sia l'uso del Manual focus? Ho letto che alcune review riportano risultati video senza problemi di autofocus... esistono quindi campioni (preproduzione) con prestazioni migliori rispetto questo punto di vista? Qualcuno ha provato a rispedire la macchina per "riparazione"? se si, con quali risultati?
    Un saluto a tutti.
    Michele

    RispondiElimina
  31. Great post. I was checking constantly this blog and I am inspired!
    Very useful info specifically the last phase :) I
    handle such information much. I used to be seeking this particular information for a very lengthy time.

    Thanks and best of luck.
    Feel free to surf my page - Cyber Monday canon camera lenses

    RispondiElimina
  32. Ottimo prodotto, sono veramente soddisfatto. Per i video impostare il focus in manuale non effettuare elevate zoomate, mano ferma e ricordiamoci che si tratta di una fotocamera e non una videocamera

    RispondiElimina