Follow by Email

venerdì 23 settembre 2011

Fujifilm X10, la mini old style

Ormai il ritorno al passato è diventata la moda del momento e forse Fuji è la casa che è riuscita ad esprimere questa tendenza nel modo migliore.
Da poco è stata presentata la nuova X10, una compatta di alto rango che va a piazzarsi a fianco di macchine come la Olympus XZ-1 riuscendo probabilmente anche ad essere migliore sotto certi aspetti e riprendendo le linee della sorella maggiore, la X100. Vediamo il perchè.
Per prima cosa delle immagini del prodotto per avere un'idea di cosa sto parlando







Come potete vedere sembra di trovarsi davanti ad una macchina fotografica degli anni '70, linee classiche, colore nero, mirino ottico decentrato, se non fosse per il display posteriore potrebbe benissimo essere scambiata per una macchina a pellicola.
Il cuore di questa Fuji è un nuovo sensore EXR CMOS da 2/3" e 12 megapixel, un sensore discretamente grande calcolando le concorrenti della stessa fascia di prezzo e la giusta dose di mega pixel. 
Lo zoom è un 4x come su molte altre e copre una focale che va dai 28mm ai 112mm, uno zoom versatile e dalla luminosità F2.0-2.8.
La particolarità di questo zoom risiede nel fatto che si regola tramite la ghiera come nelle reflex e non tramite pulsanti e levette come le concorrenti, una soluzione nuova che rende questa macchina una chicca nel panorama delle compatte evolute.
Interessante è anche l'adozione del mirino ottico, rarità ormai ma sempre preferibile ai mirini elettronici e mi auguro che questa strada venga seguita anche dalle altre case, almeno per queste macchine con escursione focale di soli 4X.
Da segnalare la presenza di un diaframma a 7 lamelle che dovrebbe regalare un ottimo sfocato.
La Fuji X10 dovrebbe essere disponibile dalla fine di ottobre ad un prezzo che si aggirerà attorno ai 550 euro, non pochi sicuramente ma aspetto con ansia di vedere delle recensioni e magari di poterla toccare con mano.

Nessun commento:

Posta un commento