Follow by Email

venerdì 21 ottobre 2011

Fuji FinePix X100

La Fuji ultimamente sta sorprendendo il mondo fotografico per le macchine che immette sul mercato ed una delle più apprezzate è sicuramente la X100.
Cosa possiede di tanto particolare questa macchina fotografica per poter salire alla ribalta e ottenere riconoscimenti da tutto il mondo?
Semplice, è l’incarnazione della razionalità fotografica di un tempo fusa in modo esemplare con le ultime tecnologie disponibili.
Di fatto parliamo di una reflex a ottica fissa dalle dimensioni contenute, corpo in metallo e design che riprende le linee delle macchine anni ’70.
Nel dettaglio la macchina offre un sensore APS-C da 12Mp, ottimo rapporto grandezza-risoluzione quindi a tutto vantaggio della qualità dell’immagine. Come obiettivo troviamo un’ottica fissa equivalente a 35mm, un normale in grado di soddisfare molteplici stili fotografici ma votato alle foto da strada ed ai reportage e, grazie al suo f2 garantisce anche ottimi risultati nello sfocato.
La grande innovazione di questa macchina risiede però nel mirino, Fuji è infatti riuscita a fondere un mirino tradizionale assieme ad uno elettronico dando la possibilità di passare dall’uno all’altro attraverso un tasto, una grande comodità per il fotografo che potrà così decidere di volta in volta la soluzione migliore. In alternativa al mirino è presente anche un monitor da 2.8” con risoluzione da 460.000 punti, non il massimo ma comunque in grado di restituire una buona risoluzione per rivedere gli scatti.
Per i nostalgici sarà una manna ritrovare la ghiera dei diaframmi sull’ottica, una comodità persa con l’avvento del digitale e riscoperta, per fortuna, da Fuji, brava, spero veramente che altri seguano il suo esempio in tal senso.
Dalle immagini che si vedono in rete la gestione del rumore è buona fino a 1600 iso, un ottimo risultato quindi tenendo conto che con un’ottica f2 il bisogno di salire con la sensibilità sarà ridotta all’osso.
Il vero problema è dato dal prezzo, 1.000 euro sono tanti anche se va tenuto conto della qualità dei materiali, dell’ottima ottica e del fatto che il tutto nasce in Giappone, niente cineserie quindi o manodopera a basso costo.
Personalmente è una macchina che consiglio solo a chi sa già fotografare e sa perfettamente cosa vuole, oggi la maggior parte delle persone è zoom dipendente e non riesce a concepire un’ottica fissa ed è un vero peccato. Tutti i fotografi dovrebbero nascere utilizzando solo ottiche fisse per imparare a ragionare di più, per imparare a pensare prima di scattare ma è una pretesa grossa al giorno d’oggi visto che tutti cercano le comodità. Con questo tipo di macchina si deve camminare, muoversi nella scena e cercare il particolare, uno stimolo quindi e tutto ciò che stimola in fotografia è sempre gradito visto l’appiattimento di idee cui stiamo assistendo ultimamente.
Vale la pena prendere la X100?
Se potessi permettermela sarebbe la mia macchina da passeggio e quindi direi proprio di sì ma io con ottiche fisse sono abituato a lavorare, se avete in mente questo acquisto fate una prova, prendete la vostra compatta, dimenticate lo zoom e uscite a fotografare dovendo muovervi, capirete subito se è adatta a voi.






2 commenti:

  1. Devo dire che è una macchina fantastica. Ci fa riscoprire il piacere di fotografare..ma non parlo solo del design, ovviamente anche quello fa la sua parte, ma dell'ottica fissa luminosa, della qualità di costruzione, etc..
    Io sono giovane e ho molto da imparare, ma credo che ci sia ancora spazio per la buona fotografia..voglio imparare tanto..voglio raccogliere tutti i suggerimenti e le lezioni di chi ci sa fare davvero. Ho letto il tuo blog e sono d'accordo con molte delle cose che dici..se ti va dai un occhiata al mio e ai miei scatti..con occhio critico! :)

    http://photomaths.blogspot.com/
    http://www.flickr.com/photos/mathatia/

    Buon lavoro,
    Mattia

    RispondiElimina
  2. Intanto grazie per l'intervento, ho iniziato a leggere il tuo blog e lo trovo molto ben fatto, è sempre bello e utile leggerne per trarre spunti ed imparare. Sto guardando anche la tua galleria su flickr trovo le tue foto molto belle, gli hdr sul blog in particolare mi piacciono perchè non li hai esasperati ma hai usato nella giusta misura questa tecnica. Continuerò a seguirti con vero piacere!

    RispondiElimina