Follow by Email

mercoledì 14 dicembre 2011

Leica V-Lux 3 VS Panasonic FZ150



Il legame tra Leica e Panasonic è noto a tutti da anni, la prima fornisce gli schemi ottici alla seconda ( non le lenti sia ben chiaro ) e le permette di fregiarsi del bollino rosso simbolo di qualità, mentre la seconda come ringraziamento le permette di rimarchiare alcuni dei propri modelli e venderli sotto il proprio nome.

Ora, io non sono certamente una volpe ma perchè mai una persona dotata di un minimo di cervello dovrebbe spendere il doppio dei soldi per comprare una V-Lux3 rispetto ad una Panasonic FZ150 visto che sono la stessa identica macchina?

Alcuni giustificano il prezzo per il prestigio del marchio Leica e per il fatto che in teoria i firmware vengono personalizzati per dare alle foto l'impronta della casa...

Ok, se vogliamo credere alle favole va bene tutto ma qua parliamo di soldi e tecnologia, se la macchina è identica e cambia solo il marchio anche le foto che restituirà saranno di uguale qualità, a prescindere che su una ci sia un nome o un altro.




























Il dato principale di questa bridge deriva dall'ottica Leica DC Vario-Elmarit 25 - 600 mm equivalente, con luminosità f2.8-5.2 e stabilizzatore ottico Power O.I.S., un cannone niente male sia per escursione focale che per luminosità. 
Peccato che il tutto sia montato su un sensore come al solito minuscolo ma almeno i Mp si sono fermati a 12, sempre tanti, ma meno della precedente versione che ne contava 14. 
Interessante il monitor di generose dimensioni, 3", anche se la risoluzione non è eccezionale e si ferma a quota 460.000 pixel, pochini al giorno d'oggi ed il mirino elettronico si rileva un semplice mini lcd da 200.000 pixel, veramente scarso soprattutto tenendo presenti le ultime uscite di sony con mirini amoled che sono tutt'altra storia.

I prezzi? 460 euro per la Panasonic e quasi il doppio per la Leica...anche se con quest'ultiima ci vengono forniti due software di fotoritocco inclusi nel prezzo....vedete se voi se ne vale la pena!

Nessun commento:

Posta un commento