Follow by Email

mercoledì 9 gennaio 2013

Samsung NX 300

Di recente Samsung ha presentato la sua nuova mirrorless NX 300, evoluzione della NX 200 da cui eredita parte dello stile, la risoluzione ma ne amplifica le doti grazie al nuovo sistema di messa a fuoco ibrido e al nuovo processore di immagine. Proprio il nuovo sistema di messa a fuoco che sta prendendo piede nelle mirrorless è la cosa che più dovrebbe interessare perché va a combinare la messa a fuoco a contrasto tipica delle compatte con quella a differenza di fase delle reflex che risulta molto più veloce.

Molti potrebbero storcere il naso leggendo la marca, Samsung, produttrice di frigoriferi, lavatrici ed ogni tipologia di oggetto elettronico che produce anche ottiche e corpi macchina ma alla facile ironia bisogna far posto anche alle competenze. Samsung è un colosso tra i più grandi al mondo e sicuramente la sua attività di ricerca e sviluppo in quanto a risorse è di diversi ordini di grandezza più grande rispetto a quelli di marchi fotografici storici come Canon, Nikon, Olympus ecc… e in un mondo in cui l’elettronica fa la differenza tra uno scatto bello dal punto di vista qualitativo o scarso non è poco.

Ovviamente la foto dipende dal fotografo, questo è indiscutibile, ma è altrettanto ovvio che oggi la macchina fotografica svolge un ruolo fondamentale per quanto riguarda la buona resa del file e per questo oltre a fare foto tecnicamente corrette ormai siamo anche dipendenti dallo strumento usato per eseguirle in quanto a resa finale.

Samsung ha dalla sua un parco ottiche limitato ma con ottimi fissi e discreti zoom e quindi non andrebbe scartata a priori se ci si affacciasse privi di un corredo al mondo mirrorless, diversamente si sa che le ottiche alla fine ti legano ad un sistema anche per tutta la vita visti i loro costi.

La NX 300 ha anche un nuovo schermo più grande rispetto alle precedenti e dalla buona risoluzione ed è stata migliorata l’impugnatura seguendo i suggerimenti degli utenti.

Manca il mirino, cosa che potrebbe far storcere il naso ma per chi proviene dal mondo delle compatte questa mancanza non darà fastidio a mio avviso e sono presenti le funzioni WiFi per poter condividere al volo gli scatti con tablet o smartphone per elaborarli praticamente in tempo reale.

Lo stile del corpo macchina a me piace molto, segue la filosofia retrò portata avanti anche da altre case ma senza esasperarla e riuscendo a ritagliarsi un suo perché ed una sua anima in un segmento che sembra ormai puntare o su copie delle proprie glorie del passato o sul futurismo estremo.

La NX 300 è anche la prima macchina al mondo che con una sola lente darà la possibilità di fotografare in modo classico o in 3D, funzione non essenziale ma interessante soprattutto per gli amanti delle nuove tecnologie che provvisti di appositi televisori potranno filmare la famiglia in tre dimensioni.

Per i difetti bisogna aspettare una prova su strada, ci saranno sicuramente come è inevitabile che sia ma a mio parere questa macchina per Samsung rappresenta finalmente la maturità in campo mirrorless da cui partire per erodere fette di mercato ai concorrenti e spero di avere la possibilità di testarla sul campo per valutarla al meglio.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

3 commenti:

  1. Condivido pienamente il tuo giudizio sui prodotti fotografici Samsung, il problema è che non è facile trovarli se si esce dalle solite compattine... almeno è così nella mia zona, ma anche online non è molto diverso, o sbaglio?

    RispondiElimina
  2. Condivido pienamente il tuo giudizio sui prodotti fotografici Samsung, il problema è che non è facile trovarli se si esce dalle solite compattine... almeno è così nella mia zona, ma anche online non è molto diverso, o sbaglio?

    RispondiElimina
  3. È vero e dipende dal sistema di vendite italiano. Nei centri commerciali e grandi catene di elettronica gli spazi vengono venduti e Canon e Nikon hanno posti privilegiati grazie agli importatori ufficiali (nital e canon italia) che aasicurano con proprio personale la cura espositiva. Gli altri purtroppo hanno importatori meno attenti e soprattutto non focalizzati solo sulla fotografia. Per i piccoli rivenditori invece il problema sono gli sconti, se diventano rivenditori ufficiali canon o nikon hanno diversi benefit tra cui sconti, corsi e so anche di viaggi premio...cosa che ovviamente li disincentiva dal prendere altri marchi. Questa è l'Italia e funziona così un pò per tutto.

    RispondiElimina