Follow by Email

martedì 18 febbraio 2014

Sensore Panasonic nella Olympus E-M1

Una notizia che mi ha sorpreso è stata l’apprendere che la E-M1 non monta il sensore Sony della E-M5 ma uno nuovo di zecca prodotto da Panasonic.

Tutti, io compreso, avevamo dato per scontato che l’alleanza finanziaria tra Olympus e Sony avrebbe avuto come immediata conseguenza l’adozione dei sensori Sony per le future macchine fotografiche e così fu con la E-M5 della quale si decantarono proprio i miglioramenti nel comparto sensore rispetto ai precedenti prodotti da Panasonic.

Oggi si apprende, grazie a siti specializzati nello smontaggio e nello studio delle componentistiche hardware delle macchine fotografiche, che il sensore scelto da Olympus per la E-M1 è prodotto da Panasonic.

Questa notizia è ottima perché dimostra che nonostante i capitali versati da Sony nelle casse di Olympus quest’ultima ha ancora il potere decisionale per scegliere le varie parti che costituiscono i propri prodotti. Va sottolineato anche il balzo in avanti di Panasonic visto che tutti hanno decantato le doti del sensore della E-M1 sia in termini di IQ che di tenuta agli alti ISO.

Forse l’aver perso un partner come Olympus, importante per le vendite, ha messo il pepe al culo di Panasonic oppure Panasonic ha sempre avuto anche proposte di fascia alta come sensori ma Olympus preferiva qualcosa di più economico, non ci è dato saperlo.

Per noi comuni mortali e semplici utilizzatori finali l’unica dato importante è vedere la buona resa finale e l’ottima velocità di messa a fuoco, il resto sono solo nomi sulla carta dei fornitori.

Nessun commento:

Posta un commento