Follow by Email

mercoledì 3 febbraio 2016

Meglio Canon o Nikon?

Una delle domande che pongono più spesso sui forum dedicati alla fotografia e che mi sono sentito porre spesso anche io è quale marchio tra Canon e Nikon sia il migliore.
Ma che domanda è?
Sarebbe come scegliere tra Mercedes e BMW, se si mettono da parte gusti personali e barricate da fan boy ambedue i marchi offrono ottimi corpi e ottime ottiche.
Quello che rispondo spesso io è di guardare anche al resto del mercato che non è composto solo da Canon e Nikon e vanta offerte altrettanto valide e alle volte anche superiori.
Esistono marchi come Pentax, Olympus, Sony e sono tutti ottimi con molti punti a loro favore che dovrebbero farli preferire ai soliti marchi che spesso vivono di rendita dai tempi della pellicola.
Certo, se uno fa foto sportive in cui serve un autofocus continuo che assicuri il risultato (parlo di professionisti a bordo campo) allora Canon è indiscutibilmente il top ma quanti vivono di scatti al volo? I fotoamatori hanno reale bisogno di autofocus continui iper veloci? No, la maggior parte delle foto le scattano con scatto singolo su punto centrale e molti neanche sanno cosa sia la misurazione della luce, ben più importante.
Le mode purtroppo non seguono la qualità e tantomeno i bisogni reali degli acquirenti e questo provoca molti danni anche nel mondo della fotografia. Provate a chiedere alle persone il nome di un marchio di macchine fotografiche, spareranno Canon al 60% e Nikon il rimanente 40% e il motivo è semplice, pubblicità e presenza nei centri commerciali con espositori dedicati e venditori istruiti direttamente dalle case madri. Ora, quando mai nei centri commerciali si è trovata la qualità assoluta? E parlo per tutto, dai vestiti alle scarpe oltre all’elettronica. Il caviale di prima scelta lo trovate alla Coop o dal rivenditore di fiducia?
Non voglio dire che Canon o Nikon siano scarse, dico solo che devono molto del loro successo al settore vendite più che a una superiorità reale sui concorrenti che non godono della stessa visibilità nella grande distribuzione.
Ma parliamo nel dettaglio dei concorrenti e parliamo di cose concrete, il sensore per esempio, Canon usa i suoi ma il resto del mondo fotografico usa i sensori prodotti da Sony tranne Panasonic che se li produce per conto proprio. Già questo dovrebbe far riflettere, se il sensore è uguale non si potranno avere grosse differenze qualitative, ci saranno differenze cromatiche in base agli algoritmi scelti ma la resa agli alti iso ecc…saranno molto simili.
Per quanto riguarda le lenti potremmo discutere per mesi, Canon offre ottimi tele, Nikon è migliore nei grandangoli ma gli altri non sono da meno, gli Zuiko coprono dal grandangolo spinto al super tele e tutto a luminosità spesso superiori a quelle offerte dalla concorrenza. Le lenti Pentax annoverano dei fissi invidiabili, Panasonic ha un reparto ottico di ottima qualità così come le lenti di Sony.
Al giorno d’oggi pensare realmente che possa esistere un marchio superiore agli altri è pura e semplice utopia o scelta di campo soggettiva, nella realtà se si prendono prodotti di fascia alta si cade sempre in piedi e si ottengono sempre ottimi risultati.
Quello che le persone dovrebbero fare è semplicemente smettere di leggere i numeri riportati sulle scatole, smettere di seguire mille forum di parte e mettersi in testa che per scegliere il prodotto giusto prima bisogna studiare la fotografia, la tecnica e poi capire quale genere di fotografia interessa fare realmente e in base a quello poi scegliere il marchio che copre meglio le proprie reali esigenze.
Purtroppo la maggior parte delle persone fa l’operazione inversa, si fa incantare dal venditore di turno, torna a casa con un giocattolo costoso e poi scopre che non adatto alle proprie esigenze.
La pigrizia non paga mai, i risultati arrivano solo se prima si studia e si ha l’umiltà di fare la gavetta.
Io consiglio sempre di prendere una bridge, magari buona e usata per risparmiare e sperimentare quali sono le lunghezze focali più usate così da poter in un secondo momento acquistare una reflex e relative lenti in modo consapevole.
Ho un collega che per mesi mi ha stressato di domande perché doveva comprarsi una reflex, abbiamo passato ore a parlare, gli ho illustrato pro e contro, gli ho mostrato le differenze REALI e poi cosa ha fatto? È andato al Trony e ha preso la prima in offerta con doppio zoom che ha trovato lamentandosi dopo qualche tempo per la qualità infima delle lenti. Ora, se spendi 600 euro per corpo macchina e due lenti ti verrà il dubbio che siano dei fondi di bottiglia? Ora lo ha capito ma perché non ascoltare subito? Per pigrizia (i soldi non gli mancavano) e per bravura del venditore, non competenza sia ben chiaro.
Quando mi chiedono perché uso Olympus spreco ancora il mio tempo a rispondere, a spiegare i pro che offre questo sistema, ascoltano o sembra che ascoltino almeno e poi rimangono comunque interdetti e chiedono nuovamente perché non uso Canon o Nikon. Allora prendo alcune foto che ho stampato in grande formato e le faccio vedere e gli dico :” ecco perché”. Rimangono interdetti, chiedono con che macchina le ho fatte, che lenti ho usato e rimangono ancora interdetti. Ora, a parte il fatto che se sai fotografare lo scatto bello lo porti a casa anche con la bridge loro non riescono proprio a capacitarsi della qualità associata al marchio ed è tremendo.
Purtroppo grossi danni in tal senso li fanno anche i corsi di fotografia, spesso sponsorizzati, in cui i docenti parlano alla platea non in modo generale ma usando e predicando solo la propria attrezzatura creando così orde di discepoli poco informati.
Io credo che la cosa migliore sia poter avere un corpo performante e duraturo, delle buone lenti e, cosa importante, file pronti all’uso fin da subito, senza bisogno di sbattere la testa con il fotoritocco.
Queste cose tutte assieme con Canon per esempio non le ho mai trovate, corpi validi, lenti valide ma per ottenere il massimo dagli scatti il passaggio al pc è praticamente obbligatorio. Con Nikon ho avuto esperienze migliori ma solo con Olympus ho trovato un pacchetto completo che mi rende la vita facile e tranquilla. Ovviamente è una valutazione soggettiva determinata da gusti personali, da ergonomie e feeling, un canonista non sarà d’accordo probabilmente. Quello che è praticamente certo è che ad esempio un utente Canon o Nikon parlerà senza avere avuto esperienze dirette con altri marchi ma solo per sentito dire e questo è un grosso limite a mio avviso. Per valutare, per scegliere e soprattutto per sentenziare bisogna provare diversi sistemi e darsi il tempo di capire perché vanno o non vanno bene. Prendere un corpo, una lente e viverci tutta la vita è una cosa normale e sacrosanta ma sentenziare che quel corpo e quella lente sono il top assenza aver provato la concorrenza è solo supponenza e arroganza.
Ricordate solo di diffidare da chi vi da per assolute cose che assolute non sono, se un commesso vi venderà una cosa come la migliore, se un amico vi parlerà unicamente di un marchio senza conoscerne altri e cose simili allora prendete le distanze e cercate informazioni e valutazioni altrove.



Nessun commento:

Posta un commento